6^ Biennale dei Giovani Fotografi Italiani
22 settembre - 11 novembre 2018
Panajot Begaj
Quello che non ho

Napoli, Piazza Miraglia, un edificio di proprietà della Confraternita dei Servi di Gesù è occupato abusivamente da alcune famiglie indigenti. Un edificio divenuto così una sorta di “comune”, dove la convivenza non è una scelta, ma una costrizione per necessità. A dispetto però della precarietà di tale condizione, espressione di un’emergenza abitativa divenuta ormai cronica nel nostro Paese, da nord a sud senza alcuna distinzione, l’autore ne mostra una sorta di normalità del quotidiano attraverso l’affettività dei rapporti. Perché sono appunto le relazioni che rendono famiglia e che aiutano a superare le difficoltà del vivere, anche quando estremamente condizionanti. Secondo le ultime notizie, il 2 giugno scorso le forze dell’ordine hanno fatto irruzione nell’edificio procedendo al distacco della corrente elettrica, secondo quanto previsto dalla legge Lupi, ma al di là della cronaca, rimane il valore di metafora di questo lavoro, che nel superare la documentarietà, coglie l’essenza delle molteplici forme di collante familiare.

Biografia
Nato in Grecia nel 1994, dal 2000 vive a Casoli (CH). Nel 2014 segue un corso di fotografia da Giuseppe Di Padova e da allora è iscritto alla FIAF e al Circolo Fotografico Punto EXE. In questi anni ha partecipato a diversi concorsi fotografici e vinto segnalazioni e premi; dal 2016 al 2017 ha vissuto a Napoli dove ha realizzato il lavoro “Quello che non ho”.